Archivi categoria: iphone

Aggiornamento START Easy GO! v. 3.28.3


START Easy GO! il gestionale “in tasca”.

Dalla data odierna è disponibile l’aggiornamento di START Easy GO! alla release 3.28.3.

Con questo ultimo rilascio tutti i nostri prodotti software sono pronti per la famosa normativa chiamata “spesometro”.

Alla prossima.

a.innocenti@deltaphi.it

Lascia un commento

Archiviato in business intelligence, casi di successo, certificazione, cig, Codice Identificativo di Gara, Codice Identificativo di Gara (CIG), Codice Unico di Progetto (CUP), Codifica, cup, Economia, Eventi Microsoft, google, Grandi personaggi del mondo IT, IBM, iphone, iva 21, Office 2010

SIGLA IL GESTIONALE PAPERLESS


Con il rilascio del modulo SIGLA Green Pack, il nostro gestionale è diventato paperless.

Infatti, abbiamo sviluppato due applicazioni in ambiente web che permettono all’utente SIGLA di ricercare tutte le stampe, salvate in pdf, da un semplice browser.

Inoltre queste applicazioni sono fruibili anche tramite i nuovi dispositivi, come iPad, iPhone e tablet su piattaforma Android.

Riportiamo di seguito il filmato delle nuove funzionalità:

a.innocenti@deltaphi.it

Lascia un commento

Archiviato in applicazioni salva vita, Basilea 2, business intelligence, casi di successo, certificazione, Codice Identificativo di Gara, Codice Identificativo di Gara (CIG), Codice Unico di Progetto (CUP), Codifica, conoscenza, cup, Economia, Eventi, Forum, google world, Grandi personaggi del mondo IT, innovation technology, iphone, Microhoo, microsoft, pari opprotunità, pay per click, pensare l'IT sociologicamente, preparare l'impresa, sigla, web 2.0

Telefonino e Internet


Navigare” ovunque e sempre è la parola d’ordine del nuovo millennio.

Image and video hosting by TinyPic

La possibilità di connettersi alla rete internet con un telefono cellulare non è sogno, è realtà che sta coinvolgendo sempre più persone, dai privati alle aziende. Le indagini parlano di quasi 11 milioni di soggetti che navigano on line con il dispositivo mobile.
La rivoluzione è legata alle applicazioni sviluppate per i vari dispositivi come i vari modelli e brand di cellulari e sucessivamente per smartphone.

L’annuncio di Telecom Italia dell’ampliamento della banda larga rappresenta un ulteriore aspetto di questa evoluzione ed i piani di sviluppo dei servizi internet forniti dall’azienda telefonica potranno rispondere a varie esigenze.
L’obiettivo primario è dare un buon servizio alle aziende e successivamente al consumer. 

Le PMI potranno inziare a fare pubblicità on line, ma non devono dimenticare che il cellulare è un “COSA PERSONALE”, quindi l’azienda non deve essere l’intrusa nella vita delle persone.

Le tendenze del mercato denotano un rallentamento sui servizi rivolti al “fisso”, mentre in controtendenza con l’aumento registrato per il mobile, infatti l’esplosione di schede e chiavette per il collegamento alla banda larga mobile è il fenomeno più evidente degli ultimi anni.
Le cifre registrate dalle indagine di mercato mettono il nostro paese al quinto posto sia per la domanda che per  l’offerta diservizi internet, e quest’ultima sta assistendo anche all’ingresso di competitor stranieri, capaci di proposte commerciali molto aggressive.

Image and video hosting by TinyPic

Quindi gli operatori italiani delle telecomunicazioni devo ancora studiare meglio il mercato e agire di conseguenza se desiderano scalare la vetta.

Lascia un commento

Archiviato in ecommerce, Economia, informazione, innovation technology, iphone, pubblicità

Pubblicità: il Web sta crescendo…..


Oramai non ci ricordiamo neanche più le nostre facce ed i nostri gridi di stupore quando la televisione a colori
a fatto il suo ingresso nelle nostre case….tutto un altro mondo.
La pubblicità scorreva, scorre e forse continuerà a scorrere sugli schermi Display Advertising: colori, musiche…slogan tormentoni divenuti consuetuni, fino ad arrivare alle “STAR”. Calciatori, veline, attori….diventati i promotori di cibo, abbigliamento, auto. I brand vengono memorizzati con il volto del personaggio dei gossip.

La vecchia reclame è entrata nella nostra vita attraverso lo schermo televisivo.
Oggi le sue percentuali di crescita sono stabili rispetto a quello della pubblicità on line.
E’ vero il web è il nuovo media per vendere, per informare, per far conoscere e per conoscersi.

Image and video hosting by TinyPic

L’advertising online viene sviluppata con strumenti come le mail, sms a cellulari, quindi il mobile adverting seguendo l’onda del successo di iPhone e Smartphone aumenterà progressivamente il suo impatto su tutti i segmenti dei media mentre la trasformazione digitale continua a espandersi e a intensificarsi”.

L’incerto quadro economico non ha rallentato il ritmo del cambiamento mediatico.
Al centro di questa progressione ci sono l’utente-consumatore e l’accresciuta possibilità di impiego del web considerando le varie fasce di età. Non dimentichiamoci del ramo dei social network che stanno ipnotizzando le nostre menti.

Le grandi aziende di advertising hanno l’obiettivo di tracciare la potenziale audience pubblicitaria misurando il “rumore” che suscitano determinati brand all’interno di Facebook, per esempio.

Lascia un commento

Archiviato in google, informazione, innovation technology, iphone, nuovi media, pubblicità, social network, Uncategorized, web 2.0

Navigare in Internet ad ogni costo!


Ecco le parole d’ordine dei nostri giorni. Chi non naviga sembra essere

 “fuori degli schemi”.

I consumatori, privati ed aziende, stanno chiedendo di essere in grado di accedere alle informazioni con rapidità ed efficienza ovunque si trovino. E la larga banda mobile lo promette fin da subito.

Naturalmente la compagnie telefoniche, operatori ICT e mobili si sono coalizzati per fornire servizi a costi irrisori, con tecnologie avanzate. Ecco che è stato creato il consorzio Common Identity for Mobile Broadband CIMB, per aiutare
l’eco-sistema del Mobile Broadband ad espandersi fra i consumatori.

In Italia una ricerca Netconsulting (febbraio 2009) rivela come gli abbonamenti alla banda larga mobile abbiano registrato un incremento del 78% rispetto al 2008 e un’analisi di Idc (febbraio 2009) prevede che nel 2012 gli utenti di servizi di Mobile Broadband in Italia saranno oltre il doppio degli abbonati alla banda larga fissa.

Giorno dopo giorno ci giungono dai vari brand offerte imperdibili, una più conveniente dell’altra, tanto che i margini di differenza sono minimi.
Dalla fine degli anni ‘90 la rete broadband ha assunto il ruolo di fattore di innovazione per la rete mobile e ha rappresentato un ventaglio di opportunità per i provider di servizi, aumentandone la domanda, la competitività e la diffusione sul mercato.
Anno dopo anno la rete mobile conquista sempre più utenti e la richiesta di apparecchiature su cui fruire servizi e contenuti.

Ad esempio, iPhone 3G, il nuovo cellulare di Apple, entra in gioco nell’arena degli smartphone evoluti, quelli con avanzate capacità di connettività e con doti allo stato dell’arte per quanto riguarda la convergenza verso altri device.

SIGLA Ultimate è pronto ad entrare in scena grazie alla tecnologia Citrix di XenApp Fundamentals,  una soluzione middleware per le PMI, che dà l’accesso remoto alle applicazioni di Windows, ovunque ti trovi e in totale sicurezza con qualsiasi dispositivo wireless e mobile (anche non Windows) e con tutti i tipi di connessione.

Le previsioni che nell’Aprile 2005, fece l’amministratore delegato di Ericsson, che la larga banda mobile avrebbe rappresentato una nuova opportunità di business con un notevole potenziale e una grande attrattiva per il mercato di massa e business, si stanno rilevando veritiere.

Sembra proprio che lo scenario del Mobile Broadband sia una “controtendenza” rispetto alla crisi economica, una nicchia del mercato ICT e della telecomunicazioni che sta raggiungendo l’apice della curva di crescita e noi stiamo seguendo l’onda.

2 commenti

Archiviato in ecommerce, google, innovation technology, iphone, pluribus, SIGLA Ultimate, web 2.0

iPhone 3G is coming


Image Hosted by ImageShack.us

 

“Un telefono rivoluzionario, un iPod widescreen e uno straordinario dispositivo Internet con e-mail in formato HTML e navigazione web completa.”

 

Questa la definizione del nuovo iPhone 3G . In tutto il mondo febbre da cavallo per l’attesa, stringere i denti che manca poco. L’11 luglio potrete avere il giocattolino nuovo.

 

 Image and video hosting by TinyPic

Intanto infiamma la polemica per i piani tariffari previsti per l’Italia. Su iPhone Affossato, potete leggere il manifesto dell’indignazione:

“Con questa petizione vogliamo dichiarare la nostra indignazione contro la politica tariffaria che TIM e Vodafone hanno deciso di applicare nella vendita dell’iPhone 3G. Abbiamo atteso oltre 1 anno e mezzo per avere l’iPhone in Italia, esattamente dal gennaio del 2007, quando Apple lo lanciò per poi venderlo a giugno solo per gli USA”

Ed è dell’ultima ora la notizia che 3 italia scenderà in campo con tariffe più abbordabili

Image Hosted by ImageShack.us Per farsi un tour guidato inclusivo di video, clicca qui

Intanto il glamour riveste il tesoro ultratech: se volete, custodia di Louis Vuitton per voi, in 4 modelli. Anche lì mettiti in fila, le liste d’attesa non sono lunghe, di più.

Lascia un commento

Archiviato in iphone, tecnopatologie, ultra tech