Supporto tecnico SIGLA: fattura PA nuovi controlli sui file trasmessi al SdI


A partire dal 9 maggio 2016 sono stati introdotti nuovi controlli sui file trasmessi al Sistema di Interscambio.

Fino al 31 luglio 2016 il mancato superamento di uno o più di questi nuovi controlli comporterà solo una segnalazione che sarà riportata all’interno della “Ricevuta di consegna” o della “Notifica di mancata consegna”. Dal 1 agosto 2016 i file che non dovessero superare uno o più di questi controlli saranno, invece, scartati.

In merito ai nuovi controlli della fattura PA e l’impatto su SIGLA sono sono state riscontrate le seguenti casistiche relative ai codici di errore 00419 e 00420.

* Codice 00419: è presente nel documento un’aliquota IVA per la quale non esiste il relativo blocco DatiRiepilogo

Significa che nel documento è stata immessa almeno una riga documento con prezzo unitario a zero che permette di non inserire il codice IVA. La cosa è prevista e possibile in SIGLA per ottenere in stampa del documento note non legate ad un codice articolo di magazzino.

Si consiglia di non utilizzare più questo metodo nei documenti per i documenti da fatturare alla PA dopo il 31 luglio 2016.

Nel prossimo rilascio, previsto in luglio, la cosa sarà impedita in automatico per i documenti intestati alla PA.

* Codice 00420: nel blocco DatiRiepilogo con EsigibilitaIVA uguale a ‘S’ (scissione pagamenti), il campo Natura non può assumere valore N6 (inversione contabile).

In SIGLA il tag <Natura> è compilato solo quando l’aliquota del codice IVA è 0. Quindi se si devono fatturare alla PA documenti esenti con codici IVA che indicano come Natura il codice N6 si consiglia di deselezionare in Testata 2 le opzioni “Split Payment” e “Iva in sosp.”. Questo evita che sia compilato il tag <EsigibilitaIVA>.

Nel caso in cui si gestiscano fatture PA che contengono sia aliquote a zero (con codici IVA che indicano come Natura il codice N6) che aliquote diverse da zero, per evitare il warning è disponibile una opzione per compilare il tag <EsigibilitaIVA> solo quando l’aliquota è > 0.

L’opzione si abilita inserendo un record in DPCONFIG con CODICE uguale a 10289 e valore del campo STATO uguale a ‘S’.

Nel prossimo rilascio, previsto in luglio, la cosa sarà gestita in automatico per i documenti intestati alla PA.

Il rilascio che implementerà questi adeguamenti nella gestione della fattura PA è pianificato per la prima settimana di luglio.

RIFERIMENTI:

http://www.fatturapa.gov.it

Per eventuali chiarimenti contattare direttamente il servizio di supporto tecnico.

a.innocenti@deltaphi.it

 

Lascia un commento

Archiviato in sigla

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...