Archivi del mese: luglio 2009

…ancora una preda:IBM


Google, il BIG Blue ha trovato un’arma vicente per spodestare dal suo trono il sistema Lotus di IBM.
Dall’offerta delle Google Apps, nasce Google Apps Migration for Lotus Notes, che consente agli utenti di migrare email, agenda e contatti da Lotus Notes di IBM ai servizi web-based di Google, e comprende anche funzioni di monitoraggio, gestione e logging.

Dall’altra parte abbiamo Google App Sync, per la migrazione da Microsoft Outlook alle Google Apps.

Google Apps Migration for Lotus Notes è disponibile gratuitamente per chi sottoscrive la versione di prova di Google Apps Premier Edition.

Google sta provando a mangiare terreno alle pietre miliani di IBM e Microsoft.

Image and video hosting by TinyPic

 

Se d’altro canto il nuovo tool è stato utilizzato con successo da CapGemini, non è possibile per la casa di Mountain View cantar vittoria. Infatti IBM sottolinea che in un confronto punto per punto LotusLive batte le Google Apps.

Nell’attesa di vedere come si evolveranno queste battaglie..prendiamoci un periodo di ferie

Lascia un commento

Archiviato in google, Google Apps, IBM, Lotus, microsoft

I due antagonisti si scontrano anche per Office 2010


Lo scontro in parallelo avviene indirettamente fra Microsoft e Google.

Il primo ha presentato Office 2010 attivando un sito WEB CLICCA QUI
oscurato poco dopo per iniziare a fare attività di marketing.

Eppure con Google si riesce a tenere traccia anche di questo sito…scomparso dalla visibilità mondiale!

Cerchiamo però di comprendere l’obiettivo di Microsoft, che sta seguendo un approccio ibrido.

Infatti il colosso di Redmond vuole mettere a disposizione degli utenti un prodotto operativo sia sui singoli desktop (riducendo le versioni da 8 a 5)  e sulle workstation aziendali, sia in modalità online, pensato appositamente per coloro che impiegano smartphone e palmari.

Image and video hosting by TinyPic

È la più grande mossa di Microsoft  in una direzione che è vista come il futuro dell’informatica: il cloud computing.

Consiste nel portare su internet contenuti e risorse di calcolo che, tradizionalmente, hanno sempre vissuto sull’hard disk, installate su un singolo pc.

Ma la guerra è destinata a salire di livello. Com’è noto, Google è pronta a spingere il fenomeno verso il passo successivo, avendo annunciato di recente Chrome Os, un sistema operativo che sarà tutto basato su internet e non dovrà essere istallato sul pc.
Microsoft dovrà rispondere anche a questo con i giusti strumenti se vuole essere allo stesso livello di concorrenza.

E quindi la guerra continua….

Lascia un commento

Archiviato in google, microsoft, Microsoft Vista

Google ci sta monopolizzando????


Siamo ormai abituati a vivere il quotidiano con pc, internet e mail.
Il più grande colosso nel settore della rete è Google, che ha creato e sta creando sempre nuovi software per migliorare la nostra navigazione nell’immenso universo di internet.

In questo senso parliamo di monopolio, e quindi di una dimensione googlemondo.

E pian piano il “grande G” sta aprendo anche altre porte, come quella del sistema operativo.
E’ già dispobile il gioiello di casa Mountain View e questo fa un po’ tremare Microsoft, che da poco ha reso ufficiale la dispobilità di Seven.

Google Chrome OS  è il sistema operativo di Google, completamente gratuito e con il cuore di Linux edo pen source.

 
Image and video hosting by TinyPic

Questo prodotto è destinato ai netbook, soprattuto è veloce e leggero, per portarci in rete a tempo di record.

Windows è la famiglia di sistemi operativi nati prima dell’era di Internet, quindi la nuova generazione deve muoversi lungo la linea di Google Chrome.

Quindi il panorama è circondato dalle lettere colorate di Google, che si pone come alterego di Microsoft.

Image and video hosting by TinyPic

Lascia un commento

Archiviato in google, google world, microsoft, Seven, Windows

Pre-ordini Seven


L’era del sistema operativo Seven è già iniziata.
Non si parla solo di annunci, ma di qualcosa di più concreto: infatti negli USA è già possibile acquistare da siti e-commerce alcune versioni ed aggiornamenti a prezzi vantaggiosi.

Image and video hosting by TinyPic

Il prezzo civetta sta attirando molti utenti, già in possesso di Vista e che potranno acquistare l’aggiornamento a Seven.
Si stanno muovendo anche i vendor di pc.

 Per facilitare il passaggio al nuovo prodotto su pc e notebook dovranno creare offerte INTERESSANTISSIME di macchine con la presenza a bordo di Seven, se vogliono vendere a tutti i costi.

Un inizio con i fiocchi per il nuovo prodotto della casa di Redmond.

Vista sembra avere le ore contate, la data del 22 ottobre per avere la disponibilità del prodotto si avvicina velocemente.

Il braccio di ferro fra Microsoft ed i vendor ICT (software e hardware) è sul solo prezzo commeciale: il prodotto ha tutti i requisiti per avere successo, nonostante l’attuale crisi economica.

Nel frattempo qualcuno può sbirciare le tipologie di versioni e loro funzioni con i relativi prezzi e commentare sul rapporto qualità/prezzo.

Lascia un commento

Archiviato in ecommerce, microsoft, Microsoft Vista, Seven, Windows