Archivi del mese: maggio 2009

Navigare in Internet ad ogni costo!


Ecco le parole d’ordine dei nostri giorni. Chi non naviga sembra essere

 “fuori degli schemi”.

I consumatori, privati ed aziende, stanno chiedendo di essere in grado di accedere alle informazioni con rapidità ed efficienza ovunque si trovino. E la larga banda mobile lo promette fin da subito.

Naturalmente la compagnie telefoniche, operatori ICT e mobili si sono coalizzati per fornire servizi a costi irrisori, con tecnologie avanzate. Ecco che è stato creato il consorzio Common Identity for Mobile Broadband CIMB, per aiutare
l’eco-sistema del Mobile Broadband ad espandersi fra i consumatori.

In Italia una ricerca Netconsulting (febbraio 2009) rivela come gli abbonamenti alla banda larga mobile abbiano registrato un incremento del 78% rispetto al 2008 e un’analisi di Idc (febbraio 2009) prevede che nel 2012 gli utenti di servizi di Mobile Broadband in Italia saranno oltre il doppio degli abbonati alla banda larga fissa.

Giorno dopo giorno ci giungono dai vari brand offerte imperdibili, una più conveniente dell’altra, tanto che i margini di differenza sono minimi.
Dalla fine degli anni ‘90 la rete broadband ha assunto il ruolo di fattore di innovazione per la rete mobile e ha rappresentato un ventaglio di opportunità per i provider di servizi, aumentandone la domanda, la competitività e la diffusione sul mercato.
Anno dopo anno la rete mobile conquista sempre più utenti e la richiesta di apparecchiature su cui fruire servizi e contenuti.

Ad esempio, iPhone 3G, il nuovo cellulare di Apple, entra in gioco nell’arena degli smartphone evoluti, quelli con avanzate capacità di connettività e con doti allo stato dell’arte per quanto riguarda la convergenza verso altri device.

SIGLA Ultimate è pronto ad entrare in scena grazie alla tecnologia Citrix di XenApp Fundamentals,  una soluzione middleware per le PMI, che dà l’accesso remoto alle applicazioni di Windows, ovunque ti trovi e in totale sicurezza con qualsiasi dispositivo wireless e mobile (anche non Windows) e con tutti i tipi di connessione.

Le previsioni che nell’Aprile 2005, fece l’amministratore delegato di Ericsson, che la larga banda mobile avrebbe rappresentato una nuova opportunità di business con un notevole potenziale e una grande attrattiva per il mercato di massa e business, si stanno rilevando veritiere.

Sembra proprio che lo scenario del Mobile Broadband sia una “controtendenza” rispetto alla crisi economica, una nicchia del mercato ICT e della telecomunicazioni che sta raggiungendo l’apice della curva di crescita e noi stiamo seguendo l’onda.

2 commenti

Archiviato in ecommerce, google, innovation technology, iphone, pluribus, SIGLA Ultimate, web 2.0

Attacco alla Privacy dal Triciclo


La Google Car è stata parcheggiata in un autorimessaggio ed è stato attivato il Google Tricicle.

La car di Google per fare fotografie a 360 gradi all’altezza della strada ha già causato un numero elevato di divorzi.
Pensiamo che in Gran Bretagna è guerra aperta a questo “intruso”. Quindi non è bastato che Google Street View sia dovuta venire a patti con le normative Ue sulla privacy: in Europa le immaginni vengono offuscate targhe e oscurati volti.

Sicuramente è interessante stare seduti alla propria scrivania ed osservare cosa accade in un’altra città in formato 3D, attraverso un pc. In tutti i paesi in cui è uscito, Google Street View ha sollevato malumori di moralisti e benpensanti.

La privacy è messa a repentaglio.

E lo sarà ancor più quando  incontreremo lungo la strada un triciclo guidato da un signore in maglia rossa con tanto di scritta Google.
Google ha presentato il suo mezzo di trasporto per fotografare strade e vicoli impervi, per catturare angoli caratteristici e nascosti delle città: un triciclo hi-tech. Una normale bicicletta nella parte anteriore, un complesso sistema di ripresa ed archiviazione immagini nella parte posteriore: questo particolare triciclo permetterà a Google di portare gli obiettivi anche dove la leggendaria Google Car non può arrivare.

 Nei prossimi giorni proprio nei carrugi di Genova farà il suo esordio, e anche noi potremo andara a curiosare  negli angoli più particolari della nostra città, sperando però di non fare incontri inaspettati.

Possiamo vedere in antemprima già alcuni scatti relativi al triciclo di Google su Flickr.

Image and video hosting by TinyPic

Lascia un commento

Archiviato in google, google world, nuovi media, privacy

L’e-commerce in Italia vola alto


La crisi che ci avvolge non farà crescere il fatturato 2009 delle vendite online, che manifesteranno una situazione stabile.
La stabilità è legata alla crescita degli ordini e alla diminuizione del valore medio dello scontrino.
Da un lato ci sono settori che hanno registrato regressioni come i viaggi, i servizi di ticketing, il c2c e le ricariche, ma dall’altro spiccano il volo i dati per i prodotti e le assicurazioni.

In italia, secondo un’ indagine de School Of Management del Politecnico di Milano, l’e-commerce B2C è cresciuto nel 2008 del 18%. Un dato soddisfacente, se pensiamo che la connessione internet nella rete italiana è estesa solo al 52% (in Belgio invece conta il 98%). Ed anche qui si parla di BOOM per le connessioni ADSL.
Tra gli 11 e i 74 anni, gli utenti italiani dicono di avere un accesso a internet da qualsiasi luogo, casa, studio e ufficio, e attraverso qualsiasi dispositivo.
Il 46,1% naviga per cercare informazioni di qualsiasi tipo, semplificare pratiche e procedure usufruendo di servizi a distanza (26,8%) e per allietare studio e lavoro (22,7%), essere aggiornati in tempo reale sui fatti di cronaca (22,4%) o entrare nel mondo dei social network, in contatto con amici, conoscenti e persone di tutto il mondo (18,5%).
Quindi è con molto piacere che sottolineamo, in seguito al convegno di Netcomm, che l’Italia corre a tassi di crescita superiori all’Europa e agli Stati Uniti.

L’e-commerce italiano non conosce crisi.

Image and video hosting by TinyPic

Ma c’è  uno zoccolo duro che ancora non si è convinto a diventare un navigatore: chi non usa internet, afferma di non avere le competenze o di non essere interessato. 

Quindi è necessaria un’azione di forte convincimento per queste persone che non amano ancora il secondo mondo: il web.

Lascia un commento

Archiviato in ecommerce, politecnico di Milnao, web, web 2.0

Seven sarà sotto l’Albero di Natale


Forse non è un’annuncio ufficiale, ma l’esternazione di Bill Veghte, s.v. della società di Redmond,  annuncia la disponibilità, per le prossime festività natalizie, del nuovo sistema operativo.

Già in precedenza avevamo disquisito sui timori di questo nuovo prodotto, dato l’enorme flop di Vista.
Perpessità che probabilmente non lasceranno adito a malumori (ce lo auguriamo), dato che
i test di compatibilità con i prodotti di grafica hanno avuto risultati più che soddisfacenti.

Viene così sfatato il mito del restayling triennale dei sistemi operativi di Microsoft.
Dal sito Microsoft è già disponibile la Release Candidate di Windows 7, e qualcuno si è spinto persino ad azzardare commenti: soddisfazione per la velocità del sistema e quindi per la funzione di “Ibernazione”, il controllo degli schermi multi touch ed il tallone di achille?

L’entusiasmo è smorzato dal fatto che tutti si aspettavano che Seven avesse al suo interno Windows XP Mode, un ambiente sicuro che permettesse di far girare le precedenti applicazioni del pc, senza alcuna incompatibilità.

Però ricordiamo che questa non è la versione ufficile e deve trascorrere qualche mese prima di arrivare a Natale!

Guardate il video!

1 Commento

Archiviato in microsoft, Microsoft Vista, Windows

Cash Flow sotto controllo


Nel capitolo dedicato nel manuale tecnico SIGLA Ultimate viene riportata una dicitura: “la funzione dei Flussi di Cassa – Cash Flow è disponibile solo per la versione 4”.

Ebbene si, una funzionalità da tempo richiesto dai nostri clienti, è stata integrata in SIGLA Ultimate perchè è fortemente sentita l’esigenza di orientare decisioni future concernenti il breve e/o il medio/lungo termine attraverso le previsioni finanziarie.
Queste evidenziano i flussi di cassa, ovvero le variazione monetarie in aumento o in diminuizione (differenza tra tutte le entrate e le uscite monetarie) di una azienda/progetto nell’arco del periodo di analisi

Quando il flusso è positivo (incremento) si definisce cash inflow, quando è negativo (decremento) si definisce cash outflow.

Il cash flow rappresenta una misura dell’autofinanziamento aziendale e può essere calcolato a partire dal conto economico dell’impresa.
Il modulo Flussi di Cassa di SIGLA Ultimate prevede 2 fasi.
La prima è la selezione dei flussi, ovvero delle entrate/uscite di tipo interno o esterno.
La seconda fase è la presentazione numerica ed anche grafica nel tempo delle entrate/uscite ottenute.
La presentazione avviene all’interno di una griglia grafica con Look & Feel stile office 2007.
Naturalmente le entrate/uscite nel periodo selezionato sono mostrate nel modo di raggruppamento scelto
dall’utente:
• Settimana
• Mese
• Trimestre
• Anno
La griglia è visitabile con tecniche di “drill out”/”drill in” a piacere dall’utente fino al massimo
dettaglio (singolo movimento giornaliero) con possibilità di navigare fino al registrazione contabile
(partita) che ha dato origine al movimento di Cash Flow.
Il saldo per periodo (Cash Flow) è scomponibile in livelli di sicurezza in modo da poter effettuare
l’ analisi per qualità del saldo stesso.

L’analisi è immediatamente visualizzabile anche in forma grafica con ampie possibilità di scelta
sulla tipologia di grafico usata.

A tal punto possiamo dire che SIGLA permette in parte di gestire l’aspetto finanziario di un’azienda.

Lascia un commento

Archiviato in cash flow, gestione finanziaria, SIGLA Ultimate

SIGLA Ultimate ed il nuovo sistema di stampe


Perchè non cerchiamo di conoscere altre facciate della rivoluzionaria creatura del laboratorio Delta Phi SIGLA?

Infatti è stato realizzato un nuovo sistema per la gestione delle stampe documenti.

SIGLA Ultimate con il suo nuovo sistema di stampe permette oggi di modificare facilmente le stampe, introdurre nuove informazioni o modifcare alche solo l’aspetto grafico delle stampe. Ed per “Stampe” intendiamo stampe e report dei vari menù, come quelli presenti alla voce contabilità, documenti (bolle, fatture, ordini, ecc).

Naturalmente i passaggi che un tecnico deve seguire per utilizzare queste nuove funzionalità non possono che essere state riportate nel manuale tecnico, che consiglio di leggere moltoooo attentamente!

Oltre a tutto questo, il nuovo sistema di stampa e’ basato interamente su XML, quindi ogni stampa è un data base con caratteristiche standard.

Infatti possiamo leggere su wikipedia che,  “l’XML è oggi molto utilizzato anche come mezzo per l’esportazione di dati tra diversi DBMS.”

Perchè non ci facciamo aiutare in questa nuova scoperta da un breve filmato illustrativo?

 

Come si può bene vedere creare un fincato di stampa significa adesso “disegnarlo” .

Naturalmente per chi non volesse impegnarsi in tale architettura geometrica di riquadri, folder e colori può selezionare l’opzione della stampa testo, come default usuale del prodotto.

Lascia un commento

Archiviato in SIGLA Ultimate, xml