Archivi del mese: febbraio 2009

XIII Forum Pluribus


Image and video hosting by TinyPic

Eccoci giunti al nostro importante appuntamento annuale.
Dobbiamo segnarci la data: 3 APRILE 2009 Centro Congressi Principe di Piemonte a Viareggio
Cosa dire in merito? una giornata di lavoro ma soprattutto un momento di incontro con tutti i partner Pluribus.
E quest’anno è bene non mancare, dato che ci saranno molte novità, inerenti al nostro gestionale SIGLA.

Pertanto riprendendo la formale presentazione dell’evento possiamo continuare ad incorniciare la notizia,
che deve avere uno scopo principale: INVITARE AD ISCRIVERSI AL FORUM!!!

…..”durante l’incontro, pensato per tutte le aziende ICT, parleremo insieme delle tecnologie e degli strumenti da utilizzare per affrontare con successo le sfide del mercato.
Ernesto Hoffman ci guiderà in questa giornata, dandoci tutte le informazioni utili per diventare sempre più competitivi nell’attuale scenario economico.
Conferma la tua partecipazione al nostro appuntamento, il 3 aprile è vicino!”

Lascia un commento

Archiviato in Eventi, Forum, pluribus

I “Megastore” Microsoft


La recessione sta frenendo molte iniziative imprenditoriali, ma Microsoft non si arrende!
Infatti confortata dal successo di Apple, ha descio di aprire una catena di negozi per la vendita diretta.

 Image and video hosting by TinyPic

L’obiettivo è naturalmente di mettere in moto le leve del marketing diretto: si tratta di aprire le porte agli utenti, avere con loro un rapporto diretto, imparando a conoscere i loro gusti e desideri, dai software, ai videogiochi, ecc

La più grande società informatica del mondo, non ha reso noto quanti negozi intenda aprire, né quando, né quali prodotti voglia vendere. Sono infatti decisioni che spettano a David Porter, un ex dirigente di DreamWorks Animation, che Microsoft ha già nominato “vice presidente corporate dei Retail Store”.

Quindi è stata dichiarata sfida alla Apple!

Chi vincerà? sarà un ennesimo insuccesso, dopo Vista, per il colosso di Redmond?
Intanto prepariamoci a fare shopping al megastor di Microsoft.

Lascia un commento

Archiviato in microsoft, Microsoft Vista

Telematizzazione delle accise


 Image and video hosting by TinyPic

 
Il Decreto Legge 3 ottobre 2006 n. 262 convertito con Legge 24 novembre 2006, n. 286 e le Determinazioni Direttoriali n. 1493-1494-1495-1496 del 26 Settembre 2007 hanno stabilito tempi e modalità per la presentazione esclusivamente in forma telematica dei dati relativi alla contabilità degli operatori, qualificati come depositari fiscali, depositari autorizzati, operatori professionali, rappresentanti fiscali ed esercenti depositi commerciali, concernenti l’attività svolta nei settori dei prodotti energetici, degli oli lubrificanti e dei bitumi di petrolio, degli alcoli.

A partire dal mese di Giugno 2008 la prima categoria di soggetti ha iniziato ad inviare i dati con cadenza giornaliera, mentre le altre categorie seguiranno un calendario di avviamenti distribuito lungo il primo semestre del 2009.

L’Assopetroli, sull’argomento telematizzazione accise, ha concordato con alcune software-house un listino di favore per le aziende associate che volessero dotarsi del software necessario all’invio delle movimentazioni dei depositi di prodotti petroliferi.
Giovedì 26 Febbraio, alle ore 15, presso la sede di Confcommercio Verona,  sarà organizzato un seminario in collaborazione fra Pluribus e Assopetroli: sarà l’occasione per presentare i servizi e le soluzioni software per la preparazione e l’invio dei dati all’ Agenzia delle Dogane.

Proseguiranno gli incontri organizzati dall’Assopetroli ed aperti ad aziende anche non associate sull’argomento “Telematizzazione Accise” in vigore dal prossimo 1° maggio per i depositi commerciali di prodotti petroliferi.

Questi eventi sono un aspetto da evidenziare in merito alla capacità di Pluribus, di soddisfare le esigenze delle PMI italiane dei vari settori merceologici.

Dobbiamo continuare su questa strada!

1 Commento

Archiviato in Uncategorized

Bonus fiscale spalmato in 5 anni, anche per auto, moto e pc


Probabilmente domani sulla Gazzetta Ufficiale avrà luce il decreto legge che riconosce un bonus per l’acquisto di auto, moto e elettrodomestici e pc da tavolo ed anche notebook.

Image and video hosting by TinyPic

Le regole per il funzionamente del bonus 2009 ricalcano quelle della Finanziaria 2007, con precisazioni in merito alle aggregazioni aziendali, ovvero fusioni, scissioni e conferimenti di azienda fra società indipendenti ed operative (l’obiettivo è non assegnare il bonus alle “società di comodo”).

Il riconoscimento fiscale, al massimo di 10 milioni, è relativo nell’affrancamento gratuito dei maggiori valori iscritti sulle immobilizzazioni materiali e immateriali, e dunque nella possibilità di dedurre gli ammortamenti stanziati in bilancio dopo l’aggregazione aziendale. Naturalmente per quattro anni, non è possibile effettuare operazioni straordinarie e
cedere i beni rivalutati, pena la decadenza dall’agevolazione (salvo interpello al Fisco).

Naturalmente il risparmio in percentuale per le PMI sarebbe di circa il 15%.
Purtroppo non è definita la conversione del DL e l’arrivo dell’emendamento governativo aggiuntivo a DL milleproroghe, che renderebbe più rapida la conversione del DL, ma non sarebbero possibili modifiche in sede di esame parlamentare e questo porterebbe al rischio di far ritirare il decreto o mandarlo a perdere, a danno degli investimenti aziendali.

Lascia un commento

Archiviato in acquisizioni It, Eventi

Software e Salute


Due parole tanto diverse eppure in simbiosi tra loro.
Vediamo come questo sia possibile.

L’idea è legata alla politica sanitaria del governo Obama: IBM e Google stanno collaborando per la costruzione di un “servizio sanitario telematico”.

Infatti IBM ha prodotto un software che grazie ai servizi di Google, consentirà di raccogliere i dati direttamente dai pazienti e resi consultabili in tempo reale, rispettando i “paletti” posti dalla legge sulla privacy.

La cosa che più entusiasma è il fatto che IBM si impegnerà nella creazione di strumenti e dispositivi per rilevare battito cardiaco, pressione e composizione saguigna, e altri dati sullo stato di salute di una persona. La rilevazione di questi dati sull’utente e la trasmissione in rete, aggiornando il database di Google Health (www.google.com/health), avverranno quasi contemporanamente. Le informazioni saranno consultabile via internet indipendentemente dal luogo, ora e persona.

Allora è ovvia l’esclamazione : “si tratta di realtà o fantascienza?”.

Lascia un commento

Archiviato in google, IBM