Wind of change


Windows 7? Non c’è mai pace, con questi di Redmond. Ebbene si, dal 2010 sarà disponibile la versione più interattiva uomo-macchina che si sia mai vista. Totally-touch screen.


Col ditino ormai ci muoviamo benissimo su iphone e altre diavolerie come Surface .Si spostano icone sullo schermo, ingrandiscono immagini, naviga all’interno di mappe geografiche, si disegna, tutto-tutto-tutto. Diremo addio al mouse, addio al tappetino del mouse, addio anche alla tastiera, addio alla spazzolina spolvera-tastiera. ADDIO. Vanno in pensione, beati loro.

Solo noi e lo schermo, e la possibilità di digitare più comandi simultaneamente (attraverso l’utilizzo di più dita delle mani).

E la cosa che gasa di più i tipini che abitano nel freddo stato di Washington è che – lo dicono le indiscrezioni su vari blog specializzati- il sistema touch di Windows 7 potrà essere letto anche dagli attuali personal computer in commercio. E se 2 piu 2 fa 4 allora se ne deduce che probabilmente si cova l’idea di fissare uno standard globale per quanto riguarda l’utilizzo di schermi e interfacce “touch” e riportando in alto il valore intrinseco del sistema operativo, che qualcuno (leggi Google) vuole per ovvi motivi ridimensionare a favore dei programmi open source e Web based.

A proposito di google:

E questo cos’è?
Risposta. ANDROID!

Android? Android. Android è una piattaforma open source per telefoni cellulari, basata sul sistema operativo Linux e sviluppata dall’Open Handset Alliance.

Una bella piattaforma nuova per navigare in internet dal telefonina. Ma che bellezza. Nokia per ora non ci sta a collaborare . Magari fra un po’.
Per ora godiamoci il miniconcorso a premi che google ha lanciato, al fine di favorire lo sviluppo di applicazioni per la piattaforma legato allo sviluppo di applicazioni per Android.
Il concorso a premi assegnerà una serie di premi e incentivi alle applicazioni, la scelta della applicazioni vincenti verrà effettuata internamente da Google.

La somma? SOLO DIECI MILIONI DI DOLLARI.
Tra l’altro, l’italia è esclusa.
Come sempre, tiramo à campà!!!

1 Commento

Archiviato in Uncategorized, web 2.0

Una risposta a “Wind of change

  1. mario

    ma perchè l’italia rimane sempre fuori da tutto???

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...