Operazioni con Paesi black list e Comunicazione Polivalente 2017


Con il comunicato stampa del 24 marzo 2017, l’Agenzia delle Entrate chiarisce come debbano essere considerate le operazioni con paesi a fiscalità privilegiata nella compilazione della comunicazione polivalente:

“Il Dl 193/2016 ha eliminato l’obbligo della comunicazione delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi effettuate e ricevute nei confronti di operatori economici aventi sede in Paesi cosiddetti black list a partire dall’anno di imposta 2016.

Le operazioni con questi Paesi non devono essere più incluse, quindi, nella Comunicazione Polivalente 2017 ma, qualora sia più agevole per il contribuente continuare a trasmetterle per ragioni di carattere informatico, le medesime possono ancora essere inserite nel quadro BL o, in alternativa, nei quadri FN e SE.” [FONTE: comunicato stampa AdE del 24/03/2017]

Da quanto illustrato dall’AdE se si opta per l’invio si prospettano due possibilità:

1) effettuare la comunicazione delle operazioni blacklist esattamente come lo scorso anno (compilazione del quadro BL);

2) inserimento delle operazioni blacklist tra le operazioni con i soggetti non residenti (compilazione dei quadri FN e SE).

Nel primo caso non è necessario modificare alcuna impostazione dato che si utilizzano le stesse procedure già impiegate per la compilazione della Comunicazione 2016 (relativa alle operazioni del 2015).

Nel secondo caso invece occorre modificare le seguenti impostazioni per tutti i soggetti, codici IVA e tipi documento IVA, coinvolti:

1) deselezionare l’opzione “Blacklist” in anagrafica clienti/fornitori;

2) selezionare l’opzione “Allegato IVA” in anagrafica clienti/fornitori;

3) impostare correttamente le opzioni dell’area “Colonne per allegato clienti/fornitori” della tabella dei codici IVA;

4) impostare correttamente l’opzione “Allegato IVA” della tabella dei tipi documento IVA.

Infine ricordiamo che la Comunicazione Polivalente 2017, relativa alle operazioni 2016, deve essere inviata entro il 10 aprile dai contribuenti che liquidano l’IVA mensile e entro il 20 aprile dai quelli trimestrali.

Per eventuali chiarimenti contattare direttamente il servizio di supporto tecnico.

a.innocenti@deltaphi.it

Lascia un commento

Archiviato in sigla, Uncategorized

Supporto tecnico SIGLA: DL 193/2016 (comunicazione fatture emesse/ricevute e dati liquidazione IVA)


Attraverso la riformulazione dell’art. 21 del DL 78/2010 e l’introduzione del nuovo art. 21bis, il DL 193/2016 prevede, a partire dal 1 gennaio 2017, due tipologie di comunicazioni entrambe trimestrali:

– la comunicazione delle fatture emesse e ricevute nell’anno d’imposta, che sostituirà la Comunicazione Polivalente (il c.d. “spesometro” che, riferito all’anno d’imposta 2016, dovrà essere inviato per l’ultima volta entro il 30/04/2017);

– la comunicazione dei dati relativi alle liquidazioni periodiche IVA.

La prima comunicazione (art. 21) riguarda i dati di tutte le fatture emesse nel trimestre di riferimento e di quelle ricevute e registrate, comprese le bollette doganali, nonché i dati delle relative variazioni. Le informazioni da inviare in forma analitica comprendono almeno:

  1. i dati identificativi dei soggetti coinvolti nelle operazioni
  2. la data ed il numero della fattura
  3. la base imponibile
  4. l’aliquota applicata
  5. l’imposta
  6. la tipologia dell’operazione.

La seconda (art. 21bis) riguarda i dati contabili riepilogativi delle liquidazioni periodiche dell’imposta sul valore aggiunto.

In sintesi, il modello, al momento ancora in bozza, si compone di “Frontespizio” e “Quadro VP”. Nel frontespizio vanno indicati l’anno di riferimento, la partita IVA del contribuente, i dati del soggetto che eventualmente presenta la comunicazione per conto del contribuente e i dati dell’intermediario. Il quadro VP, suddiviso in moduli, contiene invece i dati delle liquidazioni periodiche. I contribuenti che effettuano la liquidazione mensile dovranno, ovviamente, compilare un modulo per ciascun mese del trimestre.

Entrambe le comunicazioni dovranno essere inviate esclusivamente in forma telematica secondo le modalità che saranno stabilite con apposito provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate.

La proroga prevista dal cosiddetto decreto “Milleproroghe” (DL 244/2016) prevede l’invio dei dati delle fatture (art. 21) con cadenza semestrale solo per il primo anno di applicazione (2017) e non riguarda la comunicazione delle liquidazioni (art. 21bis).

Pertanto il termine per la comunicazione delle liquidazioni del primo trimestre 2017 è fissato al 31 maggio 2017 e per la comunicazione delle fatture del primo semestre 2017 è fissato al 16 settembre 2017 (che però cadendo di sabato slitta a lunedì 18).

Le ns. procedure sono in fase di aggiornamento in modo da consentire la predisposizione dei file per l’invio secondo le specifiche e le tempistiche previste dall’Agenzia delle Entrate. Le nuove funzioni saranno sviluppate tenendo conto delle scadenze su indicate e verranno progressivamente inserite nei prossimi rilasci.

RIFERIMENTI:

http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/nsilib/nsi/home/cosadevifare/comunicaredati/fatture+e+corrispettivi/infogen_fatture_corrispettivi

http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/nsilib/nsi/strumenti/modelli/modelli+in+bozza/modelli+comunicaz+liquidaz+periodica+iva

Per eventuali chiarimenti contattare direttamente il servizio di supporto tecnico.

a.innocenti@deltaphi.it

Lascia un commento

Archiviato in SIGLA Ultimate

Supporto tecnico SIGLA: stampa occupazione plafond per cliente/fornitore


La stampa in oggetto introdotta a partire dalla versione 4.32.2 determina l’importo del plafond disponibile ad inizio anno per ciascun cliente o fornitore in due modi distinti sulla base del valore dell’opzione di configurazione ‘Plaf. Disp da Anagraf.’ presente in ‘Configurazione/Magazzino’ folder ‘Ubi/Plaf’.

Se l’opzione NON è selezionata, l’importo del plafond assegnato a ciascun cliente/fornitore è determinato dalla somma degli importi delle lettere di intento ricevute/emesse nell’anno.

Se l’opzione è selezionata, l’importo del plafond assegnato a ciascun cliente/fornitore è determinato dal valore presente nel campo ‘Imp.’ dell’area Plafond del folder ‘Gestione’ dell’Anagrafica Clienti/Fornitori.

Prima dell’entrata in vigore delle disposizioni contenute nel Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate pubblicato il 2 dicembre 2016, era consuetudine emettere lettere d’intento a valere per operazioni effettuate tra le due date indicate senza alcuna indicazione dell’importo della o delle operazioni. Con l’entrata in vigore della nuova normativa a partire dal 1 marzo 2017 sarà obbligatorio indicare l’importo della singola operazione o delle operazioni.

Per l’anno IVA 2017 quindi le ns. procedure si troveranno ad operare in una situazione transitoria nella quale potrebbe non essere disponibile l’importo del plafond per le operazioni eseguite nel periodo 01/01/2017-28/02/2017 perché non indicate nelle corrispondenti lettere d’intento.

Per poter gestire al meglio il transitorio dunque è consigliabile attivare l’opzione di configurazione ‘Plaf. Disp da Anagraf.’ ed assicurarsi che in anagrafica clienti/fornitori sia inserito l’importo del plafond disponibile per ciascun cliente o fornitore per l’anno 2017. Questo importo dovrà ovviamente essere comprensivo anche delle operazioni fatturate in esenzione nel periodo 01/01/2017-28/02/2017.

Per determinare tale importo può essere utilizzata la stessa ‘Stampa Occupazione Plafond C/F’. Se non sono ancora state eseguite operazioni successive al 28/02/2017 questa stampa fornirà l’importo totale fatturato con codici IVA per la gestione del plafond dall’inizio dell’anno al 28 di febbraio. Sommando questo valore all’importo delle nuove lettere di intento ricevute/emesse si disporrà del valore del plafond disponibile da inserire in anagrafica.

Il prossimo anno potrà essere disattivata l’opzione in oggetto dato che tutte le lettere emesse/ricevute dovranno indicare l’importo del plafond disponibile e pertanto sarà possibile determinarlo direttamente dal registro delle dichiarazioni d’intento.

Si ricorda infine che il calcolo dell’occupazione plafond viene effettuato sempre per l’intero anno solare IVA.

Per eventuali chiarimenti contattare direttamente il servizio di supporto tecnico.

a.innocenti@deltaphi.it

Lascia un commento

Archiviato in SIGLA Ultimate

COMPUTER GROSS ITALIA ED ATTIVA


a.innocenti@deltaphi.it

Lascia un commento

Archiviato in SIGLA Ultimate, Uncategorized

Supporto tecnico SIGLA: rilascio release 4.32.2


Dalla data odierna è disponibile la versione 4.32.2 di SIGLA Ultimate/Start Edition.

 

 Principali novità applicative:

– Adeguamento Certificazione Unica CU2017

– Adeguamento Dichiarazione d’Intento 2017

– Controllo occupazione plafond per cliente

– Acquisizione fatture ricevute in formato XML FPA/FPR

– Aggiornamento file ABICAB

CERTIFICAZIONE UNICA
Adeguamento alle disposizioni contenute nel Provvedimento del Direttore del-
l’Agenzia delle Entrate n. 10044/2017 del 16 gennaio 2017.

Segnaliamo che fra le modifiche introdotte è stato reso obbligatorio, nel
caso della presenza di contributi previdenziali, l’indicazione del codice fi-
scale dell’ente previdenziale. Tale dato può essere introdotto attraverso la
procedura di Immissione/Revisione Certificazioni.
Per i dettagli si rimanda al capitolo 5.4 della documentazione utente.

Dichiarazioni d’Intento 2017

Per le dichiarazioni d’intento relative alle operazioni di acquisto da effettuare a partire dal 1 marzo 2017 sarà necessario utilizzare il nuovo modello approvato con il Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate pubblicato il 2 dicembre 2016, mentre fino al 28 febbraio 2017 occorre utilizzare il modello attualmente vigente.

Il vecchio modello di dichiarazione resta valido anche per le operazioni di acquisto che saranno effettuate dopo il 1° marzo ma solo e soltanto se non sono stati compilati i campi 3 e 4 (“operazioni comprese nel periodo da”).

RIFERIMENTI: risoluzione n.120/E del 22/12/2016 http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/nsilib/nsi/documentazione/provvedimenti+circolari+e+risoluzioni/risoluzioni/archivio+risoluzioni/risoluzioni+2016/dicembre+2016+risoluzioni/risoluzione+n+120+del+22+dicembre+2016/Risoluzione+n.120E+del+22-12-2016.pdf

Pertanto questa versione di SIGLA utilizzerà il tracciato attualmente in vigore per le dichiarazioni emesse entro il 28 febbraio e il nuovo tracciato, approvato con il provvedimento del 2 dicembre 2016, per quelle emesse a partire dal 1 marzo 2017.

Precisiamo che il procedura di controllo del file telematico attualmente rilasciata dall’Agenzia delle Entrate convalida soltanto il formato attualmente in vigore. E’ presumibile che per l’entrata in vigore del nuovo formato, 1 marzo 2017, sarà disponibile anche la nuova procedura di controllo.

Dichiarazioni INTRASTAT 2017

Ricordiamo che:

– PER COMUNICARE i dati degli elenchi INTRA-2 (acquisti) occorre valorizzare il campo del periodo riferimento relativo nella funzione di generazione del minidisco;

– PER NON INVIARE i dati relativi agli elenchi INTRA-2 occorre lasciare in bianco il periodo di riferimento relativo nella funzione di generazione del minidisco.

N.B.: l’invio delle cessioni Intrastat rimane INVARIATO.

STAMPA OCCUPAZIONE PLAFOND PER CLIENTE/FORNITORE
Questa nuova stampa consente di visualizzare l’occupazione del plafond suddivi-
sa per cliente o per fornitore.

ACQUISIZIONE FATTURE RICEVUTE IN FORMATO XML FPA/FPR
Questa funzione può essere usata per acquisire fatture elettroniche ricevute
come file XML in formato FatturaPA. La funzione opera in modo semiautomatico
preparando la registrazione contabile nell’ambiente di prima nota IVA e richie-
de la presenza di un operatore per completare e confermare i dati letti dal
singolo file XML.Per ulteriori dettagli si veda il capitolo 26 della documentazione utente.

AGGIORNAMENTO TABELLE PRECARICATE
E’ stato aggiornato il file per il caricamento della tabella degli sportelli
bancari. Il file contiene i dati aggiornati a gennaio 2017.

Per installare il nuovo file è necessario selezionare l’opzione ‘Tabelle pre-
caricate’ nella procedura di setup e, successivamente, attraverso il programma
di Configurazione, menù “Servizi”/”Caricamento Tabelle Standard”, è possibile
procedere al caricamento dei nuovi dati selezionando l’opzione ‘Sportelli Ban-
cari’.

N.B.: Occorre sottolineare che la procedura di caricamento procede preventiva-
mente alla CANCELLAZIONE DEI DATI PRESENTI nelle tabelle che saranno ricaricate,
pertanto dopo il caricamento dei nuovi dati potranno non essere presenti gli
eventuali codici ABICAB inseriti prima dell’aggiornamento e non presenti nel
nuovo file.

Per eventuali chiarimenti contattare direttamente il servizio di supporto tecnico.

a.innocenti@deltaphi.it

 

Lascia un commento

Archiviato in sigla, Uncategorized

Supporto tecnico SIGLA: dichiarazioni INTRASTAT per il 2017


Dal 10/02/2017 è disponibile il software Intr@Web per la gestione delle dichiarazioni INTRA – anno 2017 scaricabile dal sito dall’Agenzia della Dogane:

https://www.agenziadoganemonopoli.gov.it/portale/web/guest/-/software-intrastat-anno-2017.

Come riportato dalla nota di rilascio del software: “… Il decreto legge 193 del 22.10.2016 art.4 comma 4 lettera b ha soppresso la presentazione degli elenchi INTRA-2. Il software intra@web consente la compilazione degli elenchi Intrastat sia degli acquisti che delle cessioni. Si invitano gli utenti a seguire eventuali modifiche agli obblighi dichiarativi. […]”.

In data 10/01/2017 è stata pubblicata dall’Agenzia delle Dogane la nota n.244:

https://www.agenziadoganemonopoli.gov.it/portale/documents/20182/3106754/lgpd-n-20170110+-+244.pdf/ce953fa2-a59b-4e65-a93e-387c54a9d3ed

La nota evidenziava che la soppressione delle comunicazioni concernenti gli acquisti intracomunitari di beni e le prestazioni di servizi ricevute da soggetti stabiliti in un altro Stato membro dell’Unione europea (Modelli INTRA -2) “è strettamente correlata all’introduzione (prevista dal comma 1) di un nuovo adempimento, vale a dire la comunicazione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati delle fatture emesse e ricevute, attraverso una riscrittura dell’art. 21 del Decreto legge n. 78 del 2010 che disciplinava il cosiddetto <<spesometro>>.”

Sempre la stessa nota precisava anche che gli elenchi riepilogativi (modelli INTRA -2) riferiti al quarto trimestre ed al mese di dicembre dell’anno 2016 dovevano invece essere trasmessi all’Agenzia delle Dogane entro il naturale termine del 25 gennaio 2017.

N.B.: l’invio delle cessioni Intrastat rimane INVARIATO.

In questo momento le varie associazioni di categoria hanno sollevato dubbi sulla effettiva possibilità di abrogare integralmente l’obbligo in oggetto. I relativi quesiti che sono stati formulati sono in questo momento all’esame dei competenti uffici che, però, non hanno ancora pubblicato alcun chiarimento in merito.

In ogni caso, in SIGLA per non inviare gli elenchi INTRA -2 (comunicazioni concernenti gli acquisti intracomunitari di beni e le prestazioni di servizi ricevute da soggetti stabiliti in un altro Stato membro dell’Unione Europea) è SUFFICIENTE lasciare in bianco il periodo di riferimento relativo nella funzione di generazione del minidisco. Attualmente, quindi, non è necessario alcun aggiornamento delle ns. procedure.

Cogliamo, infine, l’occasione per informare che la nuova versione dei ns. prodotti che sarà rilasciata nel corso di questa settimana potrà essere utilizzata previo aggiornamento del codice licenza, aggiornamento che deve essere effettuato sulla chiave master.

Per la registrazione dell’aggiornamento E’ NECESSARIO utilizzare direttamente il programma di Configurazione digitando l’apposita stringa di autenticazione disponibile A PARTIRE DA OGGI nell’area riservata ai rivenditori del nostro sito Internet (http://www.deltaphi.it/go?licenze – è richiesta autenticazione).

Se la registrazione della licenza non dovesse essere eseguita un messaggio di avvertimento verrà mostrato periodicamente e SIGLA e SIGLA Start Ed. opereranno con le seguenti LIMITAZIONI FUNZIONALI:

– l’immissione documenti potrà essere utilizzata solo dal client dotato di chiave di protezione di tipo MASTER;

– l’immissione prima nota potrà essere utilizzata solo dal client dotato di chiave di protezione di tipo MASTER;

– le nuove funzioni introdotte con questo aggiornamento saranno inibite.

Inoltre, sempre se la registrazione della licenza non dovesse essere eseguita, alcune funzioni del programma di Configurazione potrebbero essere rallentate o inibite.

Le versioni Cloud dei ns. prodotti non richiedono la registrazione dell’aggiornamento. Inoltre, se la registrazione dovesse essere eseguita utilizzando il programma KeyUtil32.exe, invece del programma di Configurazione, SIGLA e SIGLA Start Ed. continueranno a richiedere la registrazione della licenza.

A questo indirizzo http://www.deltaphi.it/comuni/documenti/RegistrazioneAggiornamento.pdf è disponibile il documento RegistrazioneAggiornamento.pdf che descrive la procedura da seguire per la registrazione dell’aggiornamento.

Per eventuali chiarimenti contattare direttamente il servizio di supporto tecnico.

a.innocenti@deltaphi.it

 

Lascia un commento

Archiviato in SIGLA Ultimate

Supporto tecnico SIGLA: Rilascio SPPFrame2 per Delphi 2010, Delphi XE, Delphi XE4


Dalla data odierna e’ disponibile la versione 2.0.0 di SPPFrame per le seguenti versioni di Delphi:

– Delphi 2010

– Delphi XE

– Delphi XE4

Rimandiamo alla documentazione della SPPFrame (sppframe.chm) per le relative note di utilizzo.

Le nuove distribuzioni possono essere scaricate dal nostro sito internet.

Per eventuali chiarimenti contattare direttamente il servizio di supporto tecnico.

a.innocenti@deltaphi.it

Lascia un commento

Archiviato in SIGLA Ultimate, Uncategorized

Supporto tecnico SIGLA: rilascio mySIGLA Mobile App versione 1.1


Dalla data odierna è disponibile la versione 1.1 di mySIGLA Mobile App per dispositivi Android e iOS.

mySIGLA Mobile App è una applicazione per smartphone e tablet che consente l’accesso in mobilità ai propri dati aziendali.

Le principali novità presenti nella versione 1.1 sono:

– possibilità di richiedere ulteriori dati, se disponibili, tramite il bottone “Ancora”;

– aggiunta la funzione di visualizzazione del listino (oltre ai dati del listino è visualizzata anche l’immagine associata agli articoli);

– ottimizzata la funzione lista ordini, sia graficamente che con l’aggiunta della possibilità di ordinare i dati per luogo di destinazione;

– ottimizzate le funzioni di ricerca.

Ricordiamo che  mySIGLA Mobile App è disponibile solo per connessioni a basi dati presenti su piattaforma mySIGLA e che è necessario disporre di una connessione attiva.

mySIGLA Mobile App viene distribuito con una configurazione precaricata che consente l’accesso ad archivi di dati demo appositamente predisposti su web server di Delta Phi SIGLA. mySIGLA Mobile App può pertanto essere immediatamente utilizzata per familiarizzare con le sue funzioni e per effettuare delle demo.

A questo indirizzo http://www.mysigla.it/mobile-app è disponibile il minisito illustrativo del prodotto contenente anche i collegamenti per l’installazione da Google Play, per i dispositivi Android, e da Apple Store, per dispositivi iOS.

Per eventuali chiarimenti contattare direttamente il servizio di supporto tecnico.

a.innocenti@deltaphi.it

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Relazione semestrale consolidata SESA 31 ottobre 2016


a.innocenti@deltaphi.it

Lascia un commento

Archiviato in SIGLA Ultimate, Uncategorized

Supporto tecnico SIGLA: rilascio release 4.32.0


Dalla data odierna è disponibile la versione 4.32.0 di SIGLA Ultimate/Start Edition.

Il file rel4320.zip, contiene il file rel4320.txt con l’elenco delle implementazioni realizzate.

Principali novità applicative:

BILANCIO CEE
============
Per recepimento del DLGS. 139/2015 sono state modificate le tabelle precaricate
per il bilancio secondo la IV direttiva CEE. Consultare il manuale operatico
capitolo 5.10 al paragrafo 5.10.14 per la lista delle modifiche.
FATTURAZIONE ELETTRONICA B2B TRAMITE SDI VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E SOGGETTI PRIVATI
=======================================================

Con il DECRETO LEGISLATIVO 5 agosto 2015, n. 127 e decorrenza dal 1° gennaio 2017
il formato FatturaPA è utilizzabile sia per la fatturazione elettronica verso la
PA sia per la fatturazione elettronica tra privati (B2B) secondo un unico trac-
ciato XML e sempre attraverso il Sistema di Interscambio (SdI), che è così a
disposizione anche per i rapporti commerciali tra privati ovvero dei soggetti
passivi dell’imposta sul valore aggiunto (IVA).

Le linee guida da seguire (modalità operative, dettagli normativi, etc.) sono
descritte nel sito predisposto da Agenzia delle Entrate e Sogei all’indirizzo
http://www.FatturaPA.gov.it.

Il formato FatturaPA, utilizzato per la formazione e trasmissione delle fatture
elettroniche verso le Pubbliche Amministrazioni, è stato adeguato per permettere
anche la fatturazione elettronica B2B tra privati, a partire dal 1°
gennaio 2017.

Si precisa che in riferimento al formato della fattura PA questa nuova versione
opera nel modo seguente:

– se la data di sistema del PC dove è eseguito SIGLA è maggiore od uguale al
01.01.2017 il file XML FatturaPA ha il nuovo formato v.1.2;

– se la data di sistema del PC dove è eseguito SIGLA è minore di
01.01.2017 il file XML FatturaPA ha il vecchio formato v.1.1.

Quindi una FatturaPA/B2B creata da SIGLA il 31.12.2016 e caricata sul Sistema
di interscambio il 01.01.2017 è da questo scartata con generico errore

Codice 00200 File non conforme al formato

Si precisa ulteriormente che come comunicato dallo SdI: “per consentire il
passaggio dal vecchio al nuovo formato FatturaPA il Sistema di Interscambio
non sarà fruibile dal 1° all’8 gennaio 2017”.

Per ulteriori dettagli in merito si veda nel sito predisposto da Agenzia delle
Entrate e Sogei all’indirizzo http://www.FatturaPA.gov.it.

In ordine alla fatturazione elettronica verso privati è attivabile tramite
“Fattura B2B in tramite SdI” in Configurazione/Applicazione/Gestione Fattura PA

Ha come prerequisito l’attivazione della “Gestione fatture PA” in
Configurazione/Applicazione/Gestione Fattura PA.

Per ulteriori dettagli si veda il CAP26.

 

Il nostro sito internet è in corso di aggiornamento per consentire il download del prodotto, che sarà possibile dal seguente URL: http://www.deltaphi.it/go?aggiornamenti.

Per eventuali chiarimenti contattare direttamente il servizio di supporto tecnico.

a.innocenti@deltaphi.it

Lascia un commento

Archiviato in SIGLA Ultimate, Uncategorized